Archivi autore: Cesano Maderno 5 Stelle

Fusione di ALSI in Brianzacque: domande in preparazione del Consiglio Comunale del 19-12-13

Buongiorno, in preparazione del prossimo consiglio comunale vogliamo sottoporre alcune riflessioni e domande relative alla fusione di ALSI in Brianzacque.

1. Alcune amministrazioni comunali si sono poste interrogazioni sulla restituzione della remunerazione del capitale investito e sulla presunta retroattività della tariffa. La Giunta che informazioni ci può dare in merito? Qual è la posizione di Cesano Maderno?

2. Le altre amministrazioni comunali interessate hanno deliberato? E’ possibile avere dettagliato della situazione? Continua a leggere

La settimana del M5S in Regione Lombardia: 6-13 Dicembre

Sono mesi che Movimento 5 Stelle Lombardia chiede a Consiglio e Giunta regionale di assumere atti concreti di contrasto alla corruzione e alle infiltrazioni mafiose negli appalti. Fin qui l’unica risposta è stata un rumoroso silenzio e finanziamenti irrisori nel bilancio regionale per il contrasto alla criminalità organizzata. E’ di questa settimana la notizia della decapitazione, con 26 arresti, di un sistema politico-imprenditoriale che a suon di corruzione, turbative d’asta, truffe e fatture false ha reso Monza baricentro dell’illegalità. Il sistema è quello rodato dell’infiltrazione mafiosa che, con tangenti a politici locali e funzionari pubblici nominati dai partiti, ha depredato e continua a depredare le casse pubbliche privando di risorse i cittadini e le aziende che operano nella legalità. Continua a leggere

La settimana del M5S in Regione Lombardia – 29 Novembre/6 Dicembre

No InceneritoriIl Consiglio regionale della Lombardia ha approvato definitivamente una risoluzione – nata per iniziativa del MoVimento 5 Stelle – che prevede la dismissione di parte del parco inceneritori lombardo.

Il progressivo abbandono della pratica dell’incenerimento in Lombardia è tra i principali obiettivi del Movimento 5 Stelle, che, dall’insediamento in Regione, ha lavorato attivamente con diversi atti di indirizzo come una mozione per la moratoria sui nuovi impianti, approvata a luglio scorso, e una mozione contro la Rete nazionale degli inceneritori.

Le sollecitazioni del Movimento per un piano di dismissione degli impianti hanno convinto le forze politiche e la risoluzione che ne è scaturita, dopo un lungo lavoro di mediazione, è stato approvata all’unanimità dal Consiglio.

Siamo più che soddisfatti per il risultato ottenuto al quale hanno contribuito tutte le forze politiche presenti in Regione. Continua a leggere