Cesano Maderno 5 Stelle

Il blog di Cesano Maderno 5 Stelle

Cesano Maderno 5 Stelle - Il blog di Cesano Maderno 5 Stelle

Brianza Energia Ambiente – Comunicazione

Buonasera,
ci fa piacere che gli argomenti quali la gestione dei rifiuti, l’inceneritore e la società Brianza Energia Ambiente tornino con una certa regolarità all’attenzione di questo Consiglio.

Sono tutti argomenti su cui la nostra posizione è sempre stata chiara e coerente sia in campagna elettorale che qui in Consiglio.
Già a luglio scorso, infatti, seppur con notevoli dubbi, abbiamo votato a favore della “REVOCA DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 DEL 12 APRILE 2012 (COMMISSARIO STRAORDINARIO) AVENTE PER OGGETTO: INDIRIZZI IN MERITO ALLE MODALITÀ DI GESTIONE DEL SERVIZIO INTEGRATO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI”; a settembre abbiamo poi richiesto un Consiglio Comunale aperto in merito al Piano industriale di BEA che si è realizzato il 23 ottobre ed il 25 ottobre abbiamo votato in modo fermo e più che motivato contro il medesimo Piano Industriale; per non dimenticare il voto a favore della mozione presentata dalla Lega Nord il 21 marzo scorso.

Anche questa sera votiamo a favore della mozione presentata da Sel. Senza bisogno di scomodare Gianni Rodari e le sue bellissime poesie le nostre posizioni e valutazioni politiche contengono sempre un preciso si’ oppure un preciso no. E Le motivazioni sono plurime:

  • Bea è un’azienda pubblica che deve continuare a vivere, ma non esiste più mercato per gli inceneritori (dai dati di Regione Lombardia gli inceneritori attualmente funzionanti in Lombardia hanno una capacità di bruciare rifiuti superiore del 25% ai rifiuti prodotti e la prospettiva è l’ulteriore riduzione dei sacchi neri, se miglioriamo la differenziata)
  • Quindi, il futuro di Bea, e non solo della salute pubblica e di quella ambientale, è strettamente collegato proprio alla sua capacità di innovarsi, cambiando lo scenario di riferimento, che non può più essere l’inceneritore.

Ricordiamo anche, che nel 2012 il Parlamento Europeo ha approvato le linee guida del Settimo programma sull’Ambiente in cui è previsto “un divieto di incenerimento dei rifiuti che possono essere riciclati o compostati” entro il 2020.

Inoltre, gli indirizzi in materia previsti dalle leggi nazionali e le direttive europee privilegiano:

  •     la prevenzione e la riduzione alla fonte,
  • il riutilizzo,
  • l’ottimizzazione della raccolta differenziata,
  • il riciclo e il recupero dei materiali inorganici ed organici per produrre materia prima secondaria per l’industria e il compost per l’agricoltura;

Se vogliamo giungere ad un ciclo integrato della gestione dei materiali, dobbiamo avere il coraggio di fare scelte straordinarie e fare Politica con la P maiuscola e diventare così dei Comuni virtuosi ed eccellenti, che non si fermano alla buona e legittima amministrazione, ma che sappiano guardare oltre l’orizzonte per essere in grado di assumersi scelte capaci di futuro.

Per far ciò dobbiamo prendere atto che è necessario che Bea cambi la Presidenza e la Direzione, che da oltre 20 anni continuano a propinarci l’inceneritore come unica soluzione possibile e che sono incapaci di prospettarci scenari differenti in linea con le direttive europee e con le eccellenze dei Comuni virtuosi.

Per tutti questi motivi, ribadiamo il nostro voto a favore della mozione ed invitiamo il consiglio a votare, in linea con la normativa nazionale ed europea, per il cambiamento e per un futuro sostenibile, senza rimanere ancorato ad obsolete modalità di gestione dei materiali.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*