Archivi categoria: Rassegna Stampa

La Settimana del MoVimento 5 Stelle in Regione Lombardia: 13/20 Dicembre

Sostegno al lavoro, all’occupazione e alle piccole e medie imprese in crisi: il Consiglio regionale lombardo ha approvato un progetto di legge proposto dal Movimento 5 Stelle nel giugno scorso che aiuta l’adozione nelle aziende dei contratti e degli accordi di solidarietà.

Lo strumento sostiene l’occupazione in caso di crisi aziendale mantenendo i lavoratori “in azienda” aiutando finanziariamente le piccole e medie imprese, comprese quelle (mai considerate) con meno di 15 dipendenti.

Il provvedimento incentiva la stipulazione di accordi tra l’azienda e i lavoratori che riducono l’orario di lavoro mantenendo congruo il livello degli stipendi, evitando così la riduzione del personale. I contratti di solidarietà, grazie alla riduzione dell’orario lavorativo, favoriscono anche nuove assunzioni.

E’ una legge regionale che darà ossigeno alle aziende e all’occupazione. È la prima legge a cinque stelle approvata dalla Lombardia; trasforma in legge la volontà di cittadini e PMI. L’approvazione all’unanimità di un provvedimento portato in Regione da M5S chiude la bocca una volta per tutte a coloro che, compreso il Presidente Maroni, ci danno degli inconcludenti. Al contrario le nostre proposte sono concrete, convincono e migliorano la Lombardia. Erano anni che non veniva approvata una legge delle minoranze. Noi in 9 mesi abbiamo raggiunto anche questo risultato.

I contratti di solidarietà non lasciano nessuno indietro, riducono l’orario di lavoro, ma mantengono l’occupazione. Per M5S il lavoro è una priorità e questa legge ridurrà gli effetti della crisi economica sui soggetti più deboli. Video – I Contratti di solidarietà di M5S Continua a leggere

In Consiglio Comunale un flash mob per dire NO all’Inceneritore

Nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, tenutosi martedì 26 novembre, gli attivisti del MoVimento 5 Stelle di Cesano Maderno insieme ad alcuni cittadini hanno manifestato la loro disapprovazione contro il nuovo piano industriale BEA e contro l’ampliamento dell’Inceneritore di Desio attraverso un flash mob.

Ecco un articolo tratto dal sito Quibrianza che ne parla.

– Un blitz in Consiglio comunale per esprimere tutto il malcontento sul voto a favore del piano industriale di B.E.A. (Brianza Energia Ambiente) e, più in generale, del forno inceneritore. Lo hanno compiuto l’altra sera, martedì 26, alcuni cittadini che si sono presentati con uno striscione.

Flashmob No Inceneritore
Soprattutto attivisti del Movimento 5 Stelle o, comunque, cittadini che nell’occasione hanno apprezzato la scelta compiuta dai Grillini che si sono apertamente schierati contro l’inceneritore. Un flash mob in piena regola che ha visto protagoniste una dozzina di persone che hanno scelto non a caso la città di Cesano Maderno per manifestare: la nostra amministrazione comunale, del resto, già dalla prima votazione dell’ottobre 2012 è stata una delle più convinte sostenitrice della bontà della politica aziendale di Brianza Energia Ambiente.

Mascherina in volto (non per nascondersi ma per far capire la loro avversione nei confronti dell’inquinamento) e uno striscione con la scritta: “No inceneritore, sì rifiuti zero”. Nel frattempo, al di là della protesta plateale, la battaglia contro il piano industriale si estende anche al web e ai social network: su Facebook è stata da poco creata la pagina “No inceneritore di Desio” per riaffermare la necessità di una politica ambientale che punti su nuove tecnologie per lo smaltimento dei rifiuti. –