Cesano Maderno 5 Stelle

Il blog di Cesano Maderno 5 Stelle

Cesano Maderno 5 Stelle - Il blog di Cesano Maderno 5 Stelle

Cesano Maderno: cosa succede con le mense scolastiche? Le proposte M5S

Mense Scolastiche Cesano Maderno
Il MoVimento 5 Stelle di Cesano Maderno sta continuando ad ascoltare le idee e le esperienze della gente che accogliamo ai gazebo informativi ogni settimana nelle piazze della nostra città.

Facendo ciò, siamo stati avvicinati da nostri concittadini che ci hanno raccontato situazioni di disagio e che vorrebbero fossero migliorate. Uno dei temi più gettonati è stato quello relativo al funzionamento del servizio mensa nelle scuole della nostra città.

Alcuni genitori ci hanno descritto un servizio mensa in cui potrebbero essere fatti molti miglioramenti sulla qualità del cibo, sul menù offerto, e sul prezzo di ogni pasto.

Il Comune in data 25 gennaio 2017, tramite un comunicato, ha fatto sapere alla cittadinanza di aver incontrato la Commissione Mensa, i funzionari del servizio istruzione e delle figure della tecnologa alimentare e della biologa nutrizionista, la responsabile del servizio SIAN (Servizio Igiene Alimentare e Nutrizione) e i rappresentanti della società di ristorazione.

Ma il confronto con i cittadini, in questo caso i genitori e i ragazzi che usufruiscono del servizio, dov’è?

Sarebbe stato fondamentale rapportarsi direttamente con chi è meno soddisfatto. Noi lo abbiamo fatto. Abbiamo incontrato i cittadini in piazza e viste le loro precisazioni e le idee a riguardo, abbiamo prodotto delle proposte attuabili per migliorare il servizio:

  1. Riteniamo fattibile ed auspicabile, considerato proprio l’importo annuo che le famiglie affrontano, una rivisitazione sostanziale del contratto al fine di poter ridurre i costi a carico delle famiglie e migliorare la qualità del servizio sia in termini strutturali e strumentali che in termini di menù;
  2. Munire le mense scolastiche di appositi banconi per il mantenimento della temperatura ideale di ogni portata, in sostituzione dei carrelli con i quali vengono serviti i ragazzi.
  3. Istituire un tavolo di governo del servizio mensa che, oltre a tener conto del parere di genitori e figli, vigili sul servizio e che si occupi di stilare un menù che tenga conto delle esigenze alimentari dei ragazzi e dei loro gusti. A questo banco di governo riteniamo debbano partecipare i referenti del comune, i referenti della società di ristorazione, la Commissione Mensa formata dai genitori e i rappresentanti dell’ATS.
  4. Maggior chiarezza sul processo di elezione della Commissione Mensa dei genitori e possibilità che tale commissione abbia un ricambio effettivo di persone per un ricambio vero di idee e proposte.
  5. Combattere fermamente lo spreco di cibo, con la composizione di un menù che possa seguire i gusti dei ragazzi, che possa rispettare la loro salute e che rispetti l’ambiente.

Tutto ciò seguito dalla somministrazione di un servizio che risulti adeguato nel rapporto qualità-prezzo.

Reputiamo inoltre che non possa essere né solo il Comune, né la società di ristorazione da sola e neanche la commissione mensa a definire le regole di funzionamento del servizio. Serve un lavoro specifico e collaborativo tra i soggetti sopraelencati che venga coordinato dall’ufficio comunale dedito alla scuola e che tenga sempre conto dell’opinione dei cittadini.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*