Cesano Maderno 5 Stelle

Il blog di Cesano Maderno 5 Stelle

Cesano Maderno 5 Stelle - Il blog di Cesano Maderno 5 Stelle

Consiglio Comunale 26/09/2013: Variazione di bilancio 2013 – Comunicazione

Buonasera,

in merito alla variazione di bilancio 2013 presentata questa sera vogliamo innanzitutto ringraziare l’amministrazione e gli uffici per il processo di maggiore trasparenza intrapreso attraverso la redazione di prospetti più completi, chiari e comunicativi. Ringraziamo in modo specifico il Rag. Manara per la disponibilità e le precisazioni date anche nei numerosi scambi di mail.

Vogliamo quindi motivare il nostro voto contrario alla variazione di bilancio, riprendendo quando già sostenuto a luglio in sede di approvazione.

Infatti, tale variazione seppur cospicua e pari ad oltre 1.212.664, viene realizzata utilizzando per ben 850.000 euro l’avanzo di amministrazione, per 185.908 euro un’entrata straordinaria legata al progetto “Sabato del villaggio” (e cogliamo l’occasione per fare un plauso anche agli uffici ed ai progettisti) e per 176.756 da aggiustamenti interni ai singoli capitoli di spesa e di entrata, ma non affronta in modo significativo quelli che non solo per noi, ma anche per la normativa nazionale e per le indicazione della Corte dei Conti sono i nodi del bilancio di Cesano Maderno:

  1. la gestione dell’indebitamento dell’Amministrazione Comunale: vengono sì destinati 500.000 euro per l’estinzione di mutui non meglio identificati, ma si mantiene accantonato e non destinato ancora oltre € 620.000 dell’avanzo di amministrazione del 2012.Ciò comporta il continuare a pagare interessi e non ottimizzare le esigue risorse. Come detto a luglio, se facciamo un conto della serva ed ipotizzando un tasso di interesse del 3% annuo, si pagano annualmente circa 75.000 euro di interessi per soldi che non si spendono e che, per esempio, avrebbero potuto evitare l’aumento delle tariffe scolastiche.
  2. non viene superata l’osservazione dei Revisori dei Conti presente nel parere allegato al bilancio preventivo: “le previsioni delle spese e delle entrate sono basate su ipotesi, seppur elaborate su norme attualmente in vigore…che portano ad un quadro di sostanziale difficoltà di accertamento”.

Pertanto, riteniamo che ancora oggi si possa presumere la non veridicità delle entrate, pur essendo il bilancio formalmente corretto, in quanto le previsioni di entrata parrebbero presumibilmente sovra- stimate.
Faremo le eventuali controdeduzioni in sede di consuntivo.

L’ultima motivazione, ma non vincolante al voto contrario, è legata al venir meno dell’impegno espresso a luglio dal Sindaco di stanziare il finanziamento dell’avvio del processo sul bilancio partecipativo con la variazione di settembre e di rimandare tale stanziamento al bilancio preventivo 2014. Questo cambio di programma, dal nostro punto di vista, rischia di precludere l’avvio del processo nel 2014 e, quindi, anche la realizzazione di un bilancio partecipativo nel 2015.

Per tutti questi motivi il nostro voto è contrario.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*