Cesano Maderno 5 Stelle

Il blog di Cesano Maderno 5 Stelle

Cesano Maderno 5 Stelle - Il blog di Cesano Maderno 5 Stelle

20 Punti per una Cesano 5 Stelle

20 Punti per una Cesano 5 Stelle
PARTECIPAZIONE E TRASPARENZA

Question Time dei Cittadini nei Consigli Comunali
Bilancio Partecipativo
Utilizzo diffuso del Referendum cittadino senza quorum su scelte sensibili per il territorio
Trasparenza e partecipazione dei Cittadini nei bilanci e nelle nomine di amministratori/collaboratori di Amministrazione Comunale e Partecipate
Partecipazione dipendenti comunali alle decisioni, miglioramento della comunicazione interna ed esterna, maggiore presenza sul territorio
Gettoni di presenza Consiglieri Comunali: possibilità di destinarli a progetti, iniziative territoriali o beneficenza su proposte dei Cittadini

AMBIENTE, MOBILITÀ E TERRITORIO

No Pedemontana
No Inceneritore e incremento iniziative di riuso e riciclo
Lotta all’inquinamento atmosferico e incremento verde pubblico
Misure di sostegno alla mobilità elettrica privata
Stop al consumo di suolo, incentivo al recupero dell’esistente
Riqualificazione energetica del patrimonio edilizio

SICUREZZA E BENESSERE

Lotta all’illegalità: punti di segnalazione anonima violenze, abusi, usura, bullismo e criminalità
Creazione di punti di riferimento per supporto, networking e coworking a servizio dei Cittadini che cercano/offrono lavoro
Cesano Maderno inclusiva contro le barriere architettoniche
Disincentivazione del gioco d’azzardo
Creazione di un punto SOS Equitalia
Lotta allo spreco e misure contro la povertà
Sostegno agli alunni con difficoltà e valorizzazione delle eccellenze
Adozione di un regolamento per la tutela e il benessere degli animali in città

SCARICA I 20 PUNTI → QUI

Diossina oltre i limiti sui terreni di Pedemontana: confermate le nostre ipotesi

Diossina Pedemontana
Il MoVimento Cinque Stelle di Cesano Maderno ha da sempre sostenuto su Pedemontana il suo NO convinto.
Ne avevamo fatto anche un punto del nostro programma: un ennesimo nastro di asfalto brianzolo che dovrebbe scorrere su terreni irrorati dalla diossina dell’ICMESA del 1976. Qualcuno ci ha dato dei pazzi, qualcun altro dei visionari dal boicottaggio grillino quando andavano morbidi nei termini. Erano tutti convinti della bontà suprema dell’opera, della Grande Opera sul territorio…

Oggi ci è arrivata la comunicazione dei risultati sul carotaggio da parte della Società Pedemontana che hanno scosso le coscienze di molti ma non le nostre: sforamenti in alcuni casi del 40% sui limiti tollerabili di sostanze tossiche. “Nella zona “B”, infatti, il limite previsto dalla legge rispetto alle concentrazioni di diossina presenti nei campioni è stato superato per circa il 40%, mentre si sono rilevati superamenti anche in “Zona A” – aree attigue al sedime della Milano-Meda – ed in “Zona R”. Insomma una bomba chimica ancora presente sul territorio!

Noi non ci siamo scomposti oggi sui risultati non perché abbiamo il dono della veggenza, ma perché con i Cittadini ci abbiamo parlato e abbiamo ascoltato attentamente. I camion carichi di schifezza tossica chimica in quel del 1976 viaggiavano di notte frenetici a luci spente per andare a seppellire dove era più comodo (per LorSignori) barili di scorie. Nessuna traccia e mappatura zero!

Noi non ci sorprendiamo dei risultati dei carotaggi; abbiamo già prontamente fatto richiesta comunale per accesso agli atti per avere adeguata e precisa certezza dei contenuti che pubblicheremo con trasparenza sui nostri canali affinché ogni Cittadino Cesanese (e non) possa prenderne atto.

Noi ci sorprendiamo invece di una amministrazione comunale che solo ora (a veleno tossico accertato) dirama un comunicato stampa di stupefazione.
Sono tutti stupefatti e contriti di dolore i LorSignori locali adesso. Dove erano quando il buon senso era davanti agli occhi? Dove erano i Sindaci che chiedevano spiegazioni in merito all’opera sia in Regione che al Governo solo in termini economici? Dove erano questi primi cittadini mentre le benne scavavano lo schifo chimico nell’aria?

Scandalizzarsi ad orologeria partitica.

La documentazione del carotaggio è scaricabile → QUI
(si consiglia di usare un browser diverso da Internet Explorer. Es: Firefox, Google Chrome, Safari ecc.)

No Pedemontana: manifestazione a Desio

Torniamo a unire le forze per dire un NO secco alla Pedemontana, opera destinata a sconvolgere il territorio, con tutte le conseguenze non solo per l’ambiente ma anche per la salute dei cittadini.

L’appuntamento, per il secondo anno consecutivo, è a Desio con una manifestazione che si terrà domenica 22 Settembre a partire dalle 14.30, in Piazza Carendon (Quartiere San Giorgio)

Dite anche voi NO al cemento, all’asfalto, alle opere inutili, in sostegno di un nuovo modello di mobilità e sviluppo.

Partecipate e spargete la voce!

Manifestazione NO Pedemontana Desio

 

Strage di Seveso: ecco il disastro che stiamo ignorando

Ieri è ricorso il triste anniversario della tragedia di Seveso che accadde il 10 luglio 1976 alle ore 12.37.

Nello stabilimento chimico dell’ICMESA una valvola di sicurezza del reattore A-101 esplode provocando la fuoriuscita di alcuni chili di diossina nebulizzata: TETRA-CLORO-DIBENZO-PARADIOSSINA, la più pericolosa delle diossine e oggi volgarmente conosciuta proprio con il nome di Diossina Seveso.

Per 5 lunghi giorni i tecnici dell’ICMESA e le autorità rassicurano e minimizzano. Solo dopo una moria diffusa di animali e piante e i primi casi di intossicazione viene emanata una ordinanza: “divieto di toccare la terra, gli ortaggi, l’erba, di consumare frutta e verdura, animali da cortile e di esporsi all’aria aperta. Si consiglia un’accurata igiene della persona e dell’abbigliamento.” Leggi tutto